..................................................................................................

_________________________________________________________________

sabato, marzo 19, 2011

Patti Smith - Frederick 1979



I miei, finalmente, comprarono uno stereo quando avevo 16 o 17 anni.
Il primo disco che acquistai, senza alcun senso critico, solo per avere un disco che avevo comprato io, fu la febbre del sabato sera.
Ma il primo disco che veramente acquistai perchè lo volevo fu Wawe di Patti Smith.
Non mi ricordo dove sentii Frederick, probabilmente alla televisione, ma mi ricordo bene il viaggio in metro a Milano, nel mio paese era già tanto trovare i 45 giri di Orietta Berti, e il negozio di dischi nei sotterranei della stazione di Loreto dove andai a comprarlo. Si chiamava Disco club ed era l'unico negozio di dischi che conoscevo allora. Ci ero andato qualche volta con i miei cugini più grandi che abitavano a Milano.
Dopo aver aver fatto passare una fila di dischi, cercando come si cerca in uno schedario, lo trovai.
Tornato a casa lo ascoltai mentre guardavo il depliand che c'era al suo interno, con il testo scritto in corsivo e le fotografie. C'era anche la foto di Papa Luciani.
Frederick...Io amo questa canzone anche se ancora oggi non so di che parla; é un amore primitivo che mi parrebbe di distruggere se m'impegnassi troppo a tradurla e il mio orecchio per l'inglese è quasi sordo.
Sono andato a riprenderlo ora, lo sto guardando.
Non so chi sia, ma l'occhio mi è caduto su una foto sopra cui c'è scritto:

dedicated to ivan kral
born in prague, czechoslovakia
nationality: stateless

Stateless...è una sfortuna o è una fortuna?

1 commento:

mod ha detto...

...è una sfortuna di essere stateless. come è una sfortuna non avere una famiglia. abbiamo bisogno di appartenere a qualcuno per poi poterci oppore all'appartenenza se mai.

patty smith, hm?

per me fu because the night.

love, mod