..................................................................................................

_________________________________________________________________

mercoledì, gennaio 30, 2013

Ancora sulla possibile utilizzazione della fusione fredda

Cercando sul web la parola "E-Cat" si legge che già parlano di commercializzazione; e non solo del dispositivo di Focardi e Rossi.

Non esprimo giudizi perchè non ho strumenti per valutare ma continuo a seguire la vicenda.

Metto un video vecchio di un paio d'anni tanto per ricordarsi di cosa si parla.




Io e facebook

"Ciao, chi sei?"

"Ciao, sono facebook"

"Oh che bello, piacere di conoscerti! Cosa fai?"

"Io non faccio, io sono."

"E cosa sei?"

"Sono una risorsa sociale".

"Oh mamma, ma come parli difficile! Cos'è una risorsa sociale?"

"E' un luogo, seppur virtuale, dove la gente si incontra, scambia opinioni, parla della propria vita, mette le foto delle vacanze a Venezia e si lamenta per l'umidità, mette le foto del figlio che ha avuto la diarrea, zoommando sulla diarrea, comunica al mondo se il marito ha preso il viagra per la scopata del giovedì e insegna, a chi non lo sa, che è meglio non utilzzare l'olio di frittura dei totani per lubrificare le porte che cigolano ma è meglio portarlo all'isola ecologica dove verrà smaltito in modo che, quando finirà in mare, i totanini non riconosceranno l'odore della mamma fritta. E tante, tante interessantissime cose ancora per costruire un mondo giusto in pace, amore ed armonia".

"Ma che bello! Tutte queste cose...ma come ho fatto a vivere fin'ora senza facebook! Siamo tanti siam contenti! Evviva!!!
Ma mi viene un'altra domanda facebook, posso fartela?"

"Certo, sono una risorsa sociale, sono qui per questo; domanda pure. E se non riesco a risponderti io direttamente lo farà senz'altro qualcuno dei tuoi splendidi amici. Dimmi".

"Ecco...ma se sei una risorsa sociale con così tanta gente splendida in cui si scambiano notizie interessantissime come l'umidità a Venezia, la diarrea e l'impotentia erigendi,coeundi et generandi, nonché le lacrime dei totanini in un mare d'olio di semi, come mai son qui a parlare da solo"?

domenica, gennaio 27, 2013

realtà



La realtà è dura, ti mette davanti alla strada un sacco di vincoli che ti impediscono finanche di muoverti e qualche volta ti impone di scegliere tra più percorsi tutti sbagliati.

giovedì, gennaio 24, 2013

politiga

Siamo in campagna elettorale e, come da promessa, potrei parlare di politiga...ops...politica, ma non mi va di farlo.

martedì, gennaio 22, 2013

Una brutta fine e dei bei ricordi

Se la vita fosse lanciare una moneta diventerebbe solo una serie di testa o croce, o di qui o di là, bianco o nero.
Ma da quel poco che ho visto non è così. Come nello yin e yang un seme di nero è nello spazio bianco e viceversa, c'è un po' di tristezza nella felicità come anche la felicità contiene un po' di tristezza.
Sto meglio ad aver fatto una cosa brutta. Per la prima volta ho chiuso la porta in faccia a una persona che non mi ha fatto nulla, solo perchè non corrispondeva a quello che mi auguravo. Non ha fatto nulla, non mi ha fatto nulla, ma non potevo più, io, egoisticamente, sentirla vicino, anche se per vicino intendo avere solo il suo nome nella mia rubrica.
Raramente nel web ho trovato una persona così chiara, ma i miei desideri sono diversi dai suoi, i nostri egoismi sono incopatibili.
Non sono deluso, assolutamente non sono deluso, non sono deluso specialmente di lei, ma mi dispiace. Tra delusione e dispiacere trovo che ci sia un oceano di differenza, almeno per come la intendo qui. Provo delusione anche per un comportamento altrui mentre il dispiacere è solo mio.
Mi rimarrà un buon ricordo nonostante la mia decisione di mettere una ridicola fine.

Naturalmente tutto questo è successo nel web, dove le vite che si incontrano e scontrano valgono meno di una moneta di latta buttata in una manciata di pixel e tutto questo scritto appartiene alla categoria degli onanismi cerebrali.
Alla tipa che io sia ancora o meno nella sua rubrica non frega nulla, con ogni probabilità ma non posso saperlo per certo.
Adesso lancio una moneta.
Testa le frega, croce non le frega, se perdo la moneta è lì che se la frega.

Second life mi ha fatto perdere la mia dignità di persona...oddioooooooo...mi sto bimbominkinzandoooo...aiutooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!!!

(Comunque mi dispiace).

domenica, gennaio 20, 2013

libri

Leggo pochi romanzi, a essere sincero negli ultimi 8 anni ho letto pochissimo per i miei standard. Adesso sto leggendo una specie di biografia di Gengis Khan e ho difficoltà con i nomi mongoli, non riesco a distinguerli, due palle.
Gli ultimi 2 romanzi che ho letto sono "L'intelligenza del riccio" e "La solitudine dei numeri primi".
Belli, entrambi finiscono male.
O bene.
Finiscono.

venerdì, gennaio 18, 2013

parole parole parole

Siccome terroristi islamici pareva brutto, in effetti islamico è attinente a una religione, mica a una guerra, e al-quaida è un brand troppo sfruttato li hanno chiamati islamisti, che dà più il senso del nemico.
Mi piacerebbe anche leggere di cristianisti ed ebraisti, chè gli induisti e i bhuddisti già ci sono, ma loro sono proprio i fedeli di quelle religioni.

domenica, gennaio 13, 2013

:_:_:_:_:_:_:_:

Sul Corriere, quello di carta che si compra in edicola, di sabato 12 gennaio (ma i mesi vogliono la maiuscola o no?) c'è la classifca delle notizie più lette sul sito web corriere.it del giorno prima. Al primo posto la notizia della morte di Mariangela Melato, al secondo l'articolo sullo show di Berlusconi.
Sarà anche stronza ma mi vien da dire: tragedia batte farsa 1 a 0.

mercoledì, gennaio 09, 2013

Ciurma, gettate i grappini di signoraggio!

C'era una volta una grande nave, mettiamo che si chiami Concordia, comandata da un comandante di esperienza e per riconoscerlo chiamiamolo Schettino.
Un giorno questa grande nave, non ci interessa il come e il perchè, si schiantò su uno scoglio mentre il comandante si stava lavando i denti. Nel trambusto il comandante si scordò di chiudere il rubinetto, corse in plancia ma non fu capace di fare nulla per impedire il naufragio: la falla che si era aperta sulla fiancata era troppo grande e l'acqua che entrava a fiotti fece in breve affondare la nave. La Concordia, questa grande nave, era una nave da crociera piena di gente. Il Comandante Schettino diresse le operazioni di salvataggio e la maggioranza dei passeggeri fu tratta in salvo, ma alcuni morirono e quasi tutti gli altri persero i loro averi.
Durante l'inchiesta emerse che Schettino aveva dimenticato aperto il rubinetto dell'acqua nella sua cabina. Fu sapendo questo che i passeggeri e i loro parenti si arrabbiarono e quando questa notizia si  diffuse tra l'opinione pubblica provocò moti popolari che chiedevano la testa di Schettino per aver fatto affondare la nave avendo dimenticato il rubinetto aperto.

Quando la nave affonda ed entrano tonnellate e tonnellate d'acqua, mi raccomando, chiudete il rubinetto.
Lottate perchè quel rubinetto sia chiuso.

Ammesso che sia un danno, possiamo paragonare quel rubinetto aperto agli "immensi" danni provocati dal signoraggio nel sistema monetario internazionale.
Affermazione mia e se non ci credi c'è wikipedia.