..................................................................................................

_________________________________________________________________

giovedì, novembre 26, 2015

Lista amici

Avevo l'abitudine di disattivare gli account, nei siti dove è possibile farlo, quando sentivo il bisogno di staccare da internet.
Mi è stato fatto notare che non è bello e, infatti, è veramente antipatico vedersi sparire persone dalla lista (e la mia è molto corta, non chiedo praticamente mai amicizia in rete, non la chiedo nemmeno a chi seguo da anni), anche se si è scambiato con loro solo qualche battuta.
Ora che me ne sono accorto non disattiverò più gli account e, quando avrò voglia di ritirarmi nella mia solitudine, che mi è necessaria, mi limiterò a non scrivere e fare altro.

(scusate il "pensierino" degno di un bimbo di seconda elementare)

domenica, novembre 22, 2015

Qualche altra foto scattata ieri lungo l'Adda e le sue aree golenali nel lodigiano










Partant pour la Syrie

Trovo curioso, solo curioso, in questi giorni in cui vedo monsieur le president comportarsi come il peggior Bush del 2001 leggere che un inno francese s'intitoliti così.


sabato, novembre 21, 2015

Il cimitero di Bisnate

Bisnate è una frazione di Zelo Buon Persico, quasi sulla riva dell'Adda.
Del suo cimitero non ho trovato nessuna notizia in rete, se non che è chiuso ed è privato, come spiega il sito di quel comune.
C'è solo una grande cappella che riporta il nome della famiglia Taccani.
L'unico Taccani di cui ho sentito parlare è l'ingegnere che ha costruito l'omonima centrale elettrica a Trezzo sull'Adda, qualche decina di chilometri a nord ripetto a Bisnate, ma non ho idea se c'entri quacosa con questo cimitero.

Quello che m'ha attratto fin da quando, ormai sono passati decenni, l'ho visto per la prima volta passando da quelle parti, è che ha qualche somiglianza con il quadro intitolato l'isola dei morti. Non c'è acqua, non c'è roccia e non c'è la barca ma, non so perchè, mi ricorda quel quadro. Forse solo perchè è abbastanza isolato nei campi, pur essendo vicino all'abitato e ad una grande strada e ha, al suo interno, degli alberi altissimi, credo dei pioppi e non dei cipressi, che lo fanno somigliare più a una struttura verticale che a un camposanto.
Oggi passando di lì avevo con me la macchina fotografica.















mercoledì, novembre 18, 2015

Nebbia in bianco e nero

Foto di oggi.









sabato, novembre 14, 2015

.


Un uomo fiero di essere Coglione, con la C maiuscola

Durante il giro in bici di oggi, più breve del previsto a causa della nebbia, sono passato per Solza, borgo natale di Bartolomeo Colleoni.
Di lui è famosissima la cappella in piazza del duomo a Bergamo, dove è sepolto, meno il castello natale, o quello che ne rimane, a Solza.
Guardando le foto che ho scattato al maniero, al mio ritorno a casa, mi è venuta voglia di rileggere qualcosa a proposito di quest'uomo d'arme. Ho aperto wikipedia e ho scoperto, non lo sapevo prima di oggi, che Colleoni è una corruzione, o un ingentilimento del suo vero nome, del quale andava orgoglioso. Vero nome che è Coglione, come si può anche leggere, latinizzato ma neanche tanto, sulla targa in piombo che sta sulla sua bara, solo recentemente ritrovata nella cappella.
Anche il suo stemma riporta ben 3 sacche scrotali.
Wikipedia apritela voi, non copio il link, io qui metto qualche mia foto del castello di Solza.






giovedì, novembre 12, 2015

mercoledì, novembre 11, 2015