..................................................................................................

_________________________________________________________________

venerdì, ottobre 18, 2013

Dell'antipatia dell'occidente per i sottomarini russi

Gira la pubblicità del sottomarino russo che emerge, naturalmente facendo danni, in via dei mercanti a Milano. Siccome me la devo sorbire quasi ogni volta che voglio ascoltare musica su youtube mi è venuto in mente che i sottomarini russi sono odiati dalla filmografia dell'occidente felice e capitalista.

Ci fanno anche dei bei film, caccia a ottobre rosso lo è sicuramente, ma questi sottomarini devono affondare, essere rubati dopo aver fatto danni o, come nel caso della pubblicità che sta girando ora, fare semplicemente danni.

Metto un video della campagna pubblicitaria preso un po' a caso fra i vari che si trovano su youtube:




Poi, girando in rete, ti capita di trovare un video come quello che metterò alla fine di questo scritto, che ti riporta alla realtà e ti ricorda del Kursk e di chi lì dentro trovò la morte.
Una traduzione del testo della canzone in inglese la potrete trovare CLIKKANDO QUI.
La canzone s'intitola Capitan Kalishnikov (la traslitterazione non è esatta  ma segue la prununcia e non capisco perchè ci si ostina a scrivere Lenin quando si dice Lienin). Non ci provo nemmeno a tradurre dall'inglese all'italiano, non sono un sottomarino russo e non voglio far danni.











Nessun commento: