..................................................................................................

_________________________________________________________________

giovedì, novembre 01, 2012

Faccia e testa

Dopotutto, anche solo per la mia esperienza senza pensare a personaggi pubblici, per metterci la faccia basta avere quella disposizione d'animo e un pizzico di esibizionismo per cui su quella faccia tutto possa scorrere senza che nulla si fermi. Vengono chiamati in vario modo. Da faccia di tolla fino al più insultante faccia di merda, passando per varie leghe come il bronzo. 
Passano da una situazione al suo opposto come niente fosse. Mentono per dote naturale, si allenano a farlo con chiunque e una volta scoperti hanno sempre pronta la scusa e ripartono immediatamente per rimettersi nella prima fila della scena sgomitando per conquistare il proscenio.
Quelli che ci mettono la testa, e forse è una dote naturale anche questa, cercano problemi dove tutto sembra andare per il verso giusto. Sono sempre un passo indietro perchè stanno ancora controllando che il passo precedente a quest'ultimo sia stato giusto e non abbia avuto troppi effetti indesiderati. Mentono quando devono farlo ma non sanno farlo perchè non si allenano a farlo e si vergognano pure di farlo. Raggiungono le prime file della scena perchè lì qualcuno o qualcosa li ha spinti e di solito recitano la parte del capro espiatorio.

La massa ama, ma subito dopo può arrivare all'odio più profondo, chi ci mette la faccia, con un amore incondizionato e totalizzante.
Io preferisco chi ci mette la testa.

Nessun commento: