..................................................................................................

_________________________________________________________________

sabato, novembre 03, 2012

Cimiteri a Gorgonzola

Uno c'è ed è quasi pieno, d'accordo, ma che se ne debba fare un'altro di 50.000 metri quadrati (solo il primo lotto) con tante piante da far invidia alla foresta amazzonica, kilometri di vialetti- e tanto che ci sono ci mettessero pure un percorso ginnico e altalene per i bimbi - e presentarlo come una delle meraviglie dei secoli a venire mi par troppo.
Tanto che c'erano bastava che dichiarassero Gorgonzola un comune cimitero, tutto il territorio comunale, con vivi e morti che conmuoiono assieme, convivere sarebbe un eufemismo che suona falso già ora, e morta lì.
Che poi abbiano pagato una mostra a Napoli a non so quale museo una cifra che varia tra 21.000 euro (secondo la Junta) e 250.000 euro (secondo opposizione) per presentare questa meraviglia architettonica che dovrebbero costruire in un terreno tra la linea del metro e una zona industriale non si capisce proprio. E si vantano pure di aver fatto questa mostra Napoli. Ma che cazzo ci frega? Vanno a cercare i morti lì per riempirlo? Vuoi fare un cimitero a Gorgonzola e vai a fare la mostra a Napoli pagando pure...vabbè...(faccia sconsolata).
Dicono che costa 5 milioni quando da delibera risulta 10, ma di farglielo dire non c'è verso...perchè poi ci sarà il turismo cimiteriale e questo cimitero si ripagherà da sé con i suoi morti i suoi ladri e i suoi re, bla bla bla, bla bla bla, bla bla blé.
Certo che impegnare il comune, già ora con la cassa al lumicino, per i decenni a venire vuol dire vendere terreno e costruire costrire costruire costruire...che se quelli che ci mettono in merda vivessero da un'altra parte potrei anche capirlo. Ma no, vivono qui anche loro.

Sono nato in uno dei peggiori buchi di culo del mondo, è evidente dal numero di stronzi che ho incontrato qui.

Nessun commento: