..................................................................................................

_________________________________________________________________

domenica, settembre 20, 2015

Lingue e dialetti e blocchi

Facciamola breve.
Una qualsiasi classificazione di fenomeni o cose è fatta da uomini per il loro uso. Lo è per gli animali, per i minerali e anche per le lingue.
Funzionano, queste classificazioni, in base alle regole che il classificatore ha deciso di seguire, cosicchè definire i mammiferi secondo le note regole, funziona... finchè non vai in Australia. Anche per i minerali. Non credo si siano fatte guerre di religione per stabilire se un sasso con determinate caratteristiche chimico-fisiche sia un feldsptato o un basalto (esempio fatto a caso solo perchè mi piacciono questi 2 nomi), oppure seguire una delle classificazioni che si trovano comodamente anche in internet.
Per le lingue invece no.
Non è un dialetto, è una lingua!
E giù mazzate.
Come ho detto la faccio breve. Per me tutte le lingue parlate sono dialetti.
Dopotutto la specie umana parla, e parla solamente,  da ben più tempo che dall'invenzione della scrittura.
Dialetto deriva da dialogo, da gente che si ritrova e parla.
Passando alle lingue scritte ritengo impossibile studiarle e classificarle solo in base alle loro caratteristiche interne, dal lessico alla sintassi. Devo tener conto anche delle loro caratteristiche "politiche".
Per esempio quelle che son chiamate lingue nazionali, o statali oppure chiamatele come volete, sono e sono solo quelle in cui sono scritti i contratti e le leggi. Non mi interessa assolutamente nulla se sono anche usate, e per la totalità lo sono, per un uso artistico.
Per questo tra i vari tipi che popolano internet e i suoi siti che si dicono sociali, ove questo è possibile, blocco il particolare tipo che chiamo leghista-linguista. Senza aver avuto scambi più o meno cattivi lo blocco solo per non leggerlo.
Autodifesa, nient'altro. Non ho la voglia né tempo da perdere con qualcuno con cui non ho nulla in comune per quanto riguarda la parte leghista e che, per di più, usa la parte linguista asservendola a quella leghista.



Nessun commento: