..................................................................................................

_________________________________________________________________

sabato, settembre 01, 2012

Numeri in lettere



Ultimi giorni a casa solo.
Ancora tante cose da fare ma mi prendo una pausa e mi diverto un po' a scrivere mentre la lavatrice lava e ascolto qualcosa su youtube.

Il video che metto all'inizio di questo scritto è The Prisoner degli Iron Maiden, e prende spunto dall'omonima serie televisiva degli anni '60, assieme a UFO la mia preferita.
Il dialogo iniziale è preso da questa serie e in italiano dice:
"Vogliamo informazioni, informazioni, informazioni".
"Chi siete"?
"Il nuovo numero 2".
"Chi è il numero 1"?
" Tu sei il numero 6".
"NON SONO UN NUMERO, SONO UN UOMO LIBERO"
(Risate)

 Una cosa che mi porto dietro fin da quando ho imparato a scrivere è l'odio per la scrittura dei numeri utilizzando le lettere invece che scrivere i numeri stessi. Quando mi capitava, e ancora mi capita, di compilare un bollettino postale in cui bisognava compilare, per 3 volte, il campo in cui si doveva scrivere i numeri in lettere  mi facevo prendere dall'ansia e mi dovevo concentrare profondamente per poter fare una cosa così perversa.
Anche in un tema del liceo avevo cercato di scantonare ad una così schifosa attività e scrissi, come vedevo fare nelle riviste che mi capitava di leggere, 70enne ma mi fu segnato come errore e da allora, anche se con riluttanza e molte bestemmie ho dovuto adattarmi e cercare una via per poter scrivere i numeri in lettere senza doverci mettere ore per farlo e limitare gli errori che mi costringevano, per compilare un bollettino corretto, a utilizzarne almeno 3.
Questa via non l'ho trovata e ancora oggi mi inerpico sul sentiero dei numeri in lettere stentatamente e a fatica.
A luglio per pagare l'assicurazione dell'auto ho dovuto compilare 3 assegni. Arrivato al campo in cui si scrive la cifra in lettere, e con l'euro mi risparmiano almeno i centesimi, ho avuto tutti i dubbi immaginabili ed inimmaginabili su come si scriva un semplice numero in lettere e per 2 volte, temendo di aver scritto sbagliato, ho strappato l'assegno sotto gli ilari occhi dell'impiegato dell'assicuratore che si è convinto che l'analfabetismo è ancora un male comune.

Oggi me n'è capitata una nuova per me. Pagando alla cassa del  supermercato, complice un prezzo simile che deve aver fatto interferenza, mi sono dimenticato il PIN del bancomat.
Ho pagato in contanti.
PIN, Personal Identification Number...numero d'identificazione personale...ma ho un PIN per il bancomat, un altro per il telefonino, altri ancora per altre cose...ho tanti numeri d'identificazione personale...o forse sanno che ho una personalità multipla e me ne hanno dati tanti per questo?





Nessun commento: